Armi modificate e “clandestine” scoperte dai carabinieri nell’abitazione di un torinese.

Armi modificate

Armi sceniche modificate e trasformate in perfette riproduzioni di modelli del tutto funzionanti. I carabinieri della stazione Regio Parco di Torino hanno rinvenuto, in un’abitazione di Torino, due pistole calibro 9. Si tratta di armi “sceniche” alterate e perfettamente funzionanti. Insieme alle armi i militari hanno trovato anche 16 proiettili a salve calibro 9, 3 proiettili a salve alterati con l’impianto di un pallino d’acciaio.

Arrestato un torinese di 58 anni

I carabinieri di Torino hanno quindi arrestato Edoardo Ruffinengo, 58 anni, residente a Torino, per alterazione di armi e munizioni. Oltre che per detenzione di arma clandestina e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Insieme a questo materiale gli uomini dell’Arma hanno trovato anche un flacone contenente sfere in acciaio diametro 6 mm e del peso di 20 grammi cadauno, un flacone contenente sfere in alluminio diametro 6 mm e del peso di grammi 0,33 cadauno e 2 flaconi di “eptadone”.

Le indagini

Gli accertamenti dei carabinieri di Torino – Regio Parco, quindi, approfondiranno la natura delle armi alterate. L’obiettivo, infatti, è quello di accertare la ragione per la quale il torinese aveva nella sua abitazione queste armi alterate e modificate.