Arrestato spacciatore grazie all’app della Polizia.

Arrestato spacciatore

Un italiano di 21 anni è stato arrestato ieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fermo è stato possibile grazie alla precisa informazione giunta alla Centrale Operativa della Questura mediante “YouPol”, la nuova App della Polizia di Stato. Un’applicazione per smartphone finalizzata a favorire le denunce di episodi di bullismo o di spaccio di sostanze stupefacenti. La persona arrestata deteneva nella sua abitazione, inoltre, 6 kg di marijuana.

Il messaggio

Il messaggio ricevuto tramite l’app specificava che in un’abitazione di Via Osasco era detenuto un ingente quantitativo di stupefacente. La Centrale Operativa ha quindi immediatamente disposto l’intervento della Squadra Volante. I poliziotti, giunti sul posto, hanno così intercettato una persona che usciva dallo stabile con addosso alcuni grammi di marijuana. Subito dopo è quindi scattata la perquisizione dell’alloggio e, di conseguenza, l’arresto del 21enne. Nell’appartamento sono rinvenuti 6 kg di marijuana, un bilancino di precisione, e tutto il materiale utile al confezionamento dello stupefacente.

Leggi anche:  Missile sequestrato, Salvini: "Un attentato contro di me"

L’app “YouPol”

L’applicazione è attiva per i residenti nella provincia di Torino dall’8 febbraio. Il suo scopo è facilitare la denuncia di episodi di bullismo o di spaccio di sostanze stupefacenti attraverso messaggi, anche in forma anonima. In particolar modo, si rivolge agli adolescenti, ma anche agli adulti. L’utente può anche inviare immagini o segnalazioni scritte direttamente alla sala operativa della Questura, indipendentemente dal fatto che si trovi in una provincia diversa.