Le auto comunali devastate a colpi di piccone

Auto comunali devastate

Auto comunali  sono state prese a picconate dai vandali. Si tratta di un episodio vergognoso avvenuto nel piazzale del Movicentro a Chivasso. Il danneggiamento infatti è avvenuto in un’area recintata in cui vengono ospitate le auto di servizio dell’ufficio tecnico. Si tratta dei mezzi che erano stati  «sfrattati» dal cortile interno di Palazzo Santa Chiara. Quindi queste auto erano poi state trasportate nell’area del Movicentro.

Auto comunali devastate: i danneggiamenti

A quanto pare l’atto vandalico sarebbe avvenuto già la prima sera dello spostamento dei mezzi. Quindi le auto comunali devastate in maniera piuttosto pesante e che infatti adesso sono fuori uso sono: una Peugeot 206, una Fiat Panda, un fuoristrada Suzuki Jimny. Un danno particolarmente elevato, quest’ultimo, perché si tratta di un mezzo usato anche dalla Protezione Civile in caso di emergenza.

La svolta

I Carabinieri hanno inoltre fermato  due baby spacciatori nei giardinetti di via Po. Quindi da uno di questi due hanno recuperato  l’attrezzatura rubata su una delle auto. Ma ad oggi non si può affatto affermare che uno di questi due giovani sia il vandalo delle auto.  Da quello che si è potuto comprendere ai vigili saranno riservati alcuni stalli su via Siccardi mentre di notte le auto troveranno ricovero nel cortile dell’ex tribunale (su via Cosola) o nel piazzale del COM di via Bonacini. A cantiere finito, alcuni parcheggi interni saranno comunque disponibile lungo l’ala del palazzo che ospita gli uffici del Comando di Polizia Municipale.

Leggi anche:  Gaia e Michael, i due fidanzatini biellesi sono tornati a casa