Aveva in tasca un coltellino: denunciata dai carabinieri della dipendente stazione di Santhià. E’ accaduto ieri, mercoledì 18 settembre 2019.

Aveva in tasca un coltellino

Nel pomeriggio di ieri i militari della stazione di Santhià procedevano presso quella stazione ferroviaria al controllo di una 33 enne di Bianzè che si aggirava con fare sospetto. In tasca la stessa aveva custodito un coltello a serramanico con una lama di 16 cm il cui porto in luogo pubblico è vietato.

Sequestrata

I carabinieri hanno dunque sequestrato l’arma che la donna aveva addosso.

Denunciata

I carabinieri della dipendente stazione di Santhià hanno deferito una donna per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. La stessa, gravata da precedenti per reati contro il patrimonio, veniva accompagnata in caserma per le formalità di rito, al termine delle quali è stata deferita in s.l. per la violazione prevista dall’art. 4 della legge 110/75 alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vercelli.

Leggi anche:  Falsi carabinieri e operai Smat cercano di truffare gli anziani

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!