Baby gang pesta giovane donna a Le Gru. La sua colpa? Aver chiesto ai giovani di moderare i linguaggi.

Baby gang pesta giovane donna

La più piccola ha appena 15 anni e lo scorso mese ottobre, insieme ai suoi tre amici, ha aggredito una donna e suo figlio nel parcheggio multipiano de Le Gru. La baby gang de Le Gru, composta da studenti italiani, tre ragazze e un ragazzo, tra i 15 e i 17 anni, è entrata in azione prendendosela con una signora responsabile di averli invitati a non essere scurrili e a non bestemmiare.

Bullo e pupe

La giovane madre di famiglia è stata presa a calci e spintoni mentre si trovava con il figlio al parcheggio. E’ accaduto che nello stesso momento alcune ragazze e un ragazzo si stessero divertendo, parlando ad alta voce, ma utilizzando un linguaggio scurrile.  Parole e imprecazioni non gradite al genitore. Dopo una prima richiesta di non gridare così tante parolacce, per di più davanti al figlio, la donna è stata aggredita, sotto gli occhi di tutti. Il branco di bulli è stato identificato e denunciato dai carabinieri per lesioni aggravate in concorso.

Leggi anche:  Chiusi sette bar dalla Questura

Altri controlli

Nell’ambito dello stesso servizio, finalizzato alla repressione dell’utilizzo di sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcolici da parte di minori, nonché alla prevenzione di atteggiamenti violenti e molesti di gruppi di ragazzi, i militari hanno denunciato un 17enne di Alpignano. Il motivo? Porto ingiustificato di armi o oggetti atti a offendere. ll giovane era in possesso di una pistola scacciacani, priva del relativo tappo rosso, e di un coltello a serramanico. Quattro studentesse, invece, di 14 anni sono state denunciate per furto aggravato in concorso. Sono state sorprese a rubare della merce dal negozio Claire’s. Infine, sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti 7 minori. I carabinieri hanno trovato addosso un grammo di marijuana a testa.