Botti vietati anche in collina a Capodanno ma non tutti i Comuni fanno l’ordinanza

Botti vietati

Anche in collina botti vietati per Capodanno, ma non tutti i Comuni della collina hanno comunque predisposto la tradizionale ordinanza, che prevede sanzioni pesanti per i trasgressori.

Dove c’è l’ordinanza

Tra i Comuni che hanno predisposto l’ordinanza ci sono Gassino, San Raffaele e Rivalba. In particolare sono  in vigore disposizioni “adottate al fine di evitare comportamenti che possano turbare la tranquillità e compromettere l’incolumità e la sicurezza delle persone e degli animali”. E’ inoltre vietato accendere fuochi o gettare oggetti accesi in strada o in luoghi di pubblico passaggio. Per quanto riguarda il Comune di Gassino, l’inosservanza delle norme previste in base all’ordinanza che è stata predisposta, potrebbe portare ad una sanzione  da 25 a 500 euro.

Gli avvisi

A Sciolze e Castiglione i sindaci  non hanno, invece, firmato l’ordinanza. I primi cittadini, però, hanno lanciato avvisi per invitare la cittadinanza ad usare il buon senso per evitare, dunque, pericoli di sorta. Spiega il sindaco di Castiglione Pignatta: “Per fortuna da noi non è mai accaduto nulla. Alla base di tutto per la popolazione vige comunque il buon senso da parte delle persone, al fine di evitare pericoli”.