Botti vietati a Capodanno, arriva l’ordinanza del primo cittadino Castello.

Botti vietati

Arrivano i botti vietati per il Capodanno. Infatti,  il sindaco Castello vieta nel territorio comunale di Chivasso l’utilizzo di mortaretti e artifici esplodenti. Botti che disturbano le persone anziane, i malati e spaventano, talora a morte, gli animali domestici.

L’ordinanza

Il Sindaco Claudio Castello con un’apposita ordinanza (606/2017) ha quindi vietato l’uso dei “botti” in tutto il periodo che va dal 29 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018. Viene ritenuto insufficiente il ricorso ai soli strumenti coercitivi (multe). Si fa quindi appello al senso di responsabilità individuale e collettiva dei chivassesi invitandoli a festeggiare senza arrecare disagi agli altri cittadini ed ai nostri amici animali.

In altri paesi

Anche altri paesi i sindaci hanno emesso un’ordinanza che vieta i botti di Capodanno. Ordinanza che però spesso non viene osservata. Sono numerosi gli amministratori che in questi gironi sono intervenuti proprio per sottolineare di non far esplodere i petardi per evitare forti disagi a persone e animali. Sono ormai settimane che nei paesi e nelle cittadine, nelle ore serali vengono esplosi petardi e botti. Purtroppo al di là delle sanzioni, servirebbe un maggiore senso di responsabilità da parte degli abitanti.

Leggi anche:  Bottino da record all’outlet: dal parmigiano ai videogiochi