Il cadavere di un giovane, di circa 30 anni, è stato ripescato dalle acque del Po questo pomeriggio a Torino.

Cadavere di un giovane nel Po

E’ stato un passante a dare l’allarme e ad allertare le forze dell’ordine dopo aver notato un cadavere galleggiare nelle acque del Po. Immediata la macchina dei soccorsi che si è prodigata per recuperare il corpo senza vita di un uomo, di circa 30 anni, all’altezza del ponte Isabella, nei pressi di corso Dante a Torino. Per le operazioni di recupero della salma è stato necessario anche l’intervento dei Vigili del fuoco di Torino.

La vittima è un ragazzo

Il corpo senza vita recuperato dalle acque del Po sarebbe di un ragazzo di 29 anni, originario delle Bahamas. La Polizia di Stato, intervenuta sul posto, ha da subito avviato le indagini per identificarlo e per ricostruire la dinamica della tragedia. Al momento non trapela alcun ulteriore dettaglio.

Una ferita alla testa

Secondo quanto emerge, il corpo senza vita riporterebbe una evidente ferita alla testa. E’ possibile, secondo un primo esame necroscopico del cadavere e secondo i rilievi degli investigatori intervenuti sul posto, che il giovane si sia ferito cadendo. Ma tutte le ipotesi, al momento, restano al vaglio degli inquirenti coadiuvati anche dagli investigatori della Squadra Mobile di Torino che hanno raggiunto il luogo del ritrovamento e del recupero del cadavere.