Cadavere ritrovato vicino alla ferrovia, fermata una commessa di 24 anni di Ovada. Sarebbe stata lei ad uccidere Massimo Garitta, 53 anni.

Cadavere ritrovato vicino alla ferrovia

Il corpo di uomo è stato ritrovato ad Ovada, nell’Alessandrina. Il cadavere, che si è scoperto essere quello di Massimo Garitta, era vicino ad una ferrovia che corre costeggiando la strada provinciale 456. A lanciare l’allarme un passeggero di un treno che l’ha visto mentre stava passando.

LEGGI ANCHE: Trovato cadavere in mezzo ai campi: si pensa ad un omicidio

Le indagini

I carabinieri hanno un primo indiziato. Si tratta di una ragazza di 24 anni, professione commessa, di Ovada. A lei, gli uomini dell’Arma sono risaliti grazie  al segno della matricola dei pneumatici rimasto impresso sul giubbino della vittima.

Il movente

Al momento i carabinieri stanno cercando di capire come mai la donna abbia ucciso Garitta, che al momento del decesso era disoccupato da diversi mesi.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Leggi anche:  Picchia la compagna davanti alla figlia per un messaggio sul cellulare

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!