Cantiere abusivo denunciate sei persone.

I lavori

E’ stata l’attività di un escavatore nell’alveo del torrente Stura di Lanzo a insospettire i Finanzieri della Tenenza di Lanzo. Il cantiere era finalizzato al ripristino della struttura necessaria a scongiurare fenomeni di erosione nelle vicinanze del ponte sullo Stura nel comune di Villanova Canavese. I lavori erano realizzati da Città Metropolitana.

Cantiere abusivo

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Lanzo hanno quindi avviato delle indagini per l’estrazione di materiale ghiaioso e sabbioso dall’alveo del fiume. Durante i controlli è emerso che l’attività estrattiva fosse all’esterno dell’area di cantiere. Di conseguenza, i lavori violavano le normative in materia fluviale, ambientale ed edilizia.

Le denunce

Sono sei le persone ritenute responsabili dei lavori abusivi:il Direttore dei Lavori, il funzionario della Città Metropolitana di Torino, i legali rappresentanti delle ditte coinvolte, il capo cantiere e l’esecutore degli scavi. Sono stati tutti denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ivrea. Coinvolta anche la Procura Regionale della Corte dei Conti presso la Sezione Giurisdizionale del Piemonte per le valutazioni di competenza.