Ieri, giovedì 7 febbraio 2019, è accaduto un terribile incidente stradale lungo la provinciale 595 che collega Villareggia a Mazzè. Sono morti due cantonieri.

Cantonieri uccisi travolti da un’auto

Ieri, giovedì 7 febbraio 2019, è accaduto un terribile incidente stradale lungo la provinciale 595 che collega Villareggia a Mazzè. Un’auto ha investito e ucciso due cantonieri della Città Metropolitana di Torino che stavano pulendo le cunette.

LEGGI ANCHE: Le vittime due lavoratori chivassesi

Il cordoglio del mondo politico

Sono numerosi i messaggi di cordoglio che in queste ore sono giunti da parte del mondo politico. Tra questi c’è il messaggio del sindaco di Villareggia, Fabrizio Salono e del suo vice Francangelo Carra:

“Sindaco ed amministratori comunali si associano con profondo dolore ai famigliari dei dipendenti che tragicamente sono scomparsi nell ‘incidente di questa mattina nel nostro territorio.  Cordoglio sincero che porgiamo ai parenti , ma che sentiamo anche di stringerci con doverosa riconoscenza verso  la nostra Città Metropolitana di  Torino per l ‘impegno nei lavori che quotidianamente ci offrono. Ringraziamo la Sindaca della Citta’ metropolitana di Torino , Chiara Appendino , che con il consigliere ai lavori pubblici Iaria, sono arrivati prontamente sul posto, segno di vicinanza che abbiamo molto apprezzato. Vogliamo porgere anche le nostre condoglianze ai colleghi delle vittime che bene conosciamo , e con cui ci si confronta ogni giorno. Non si puo’ perdere la vita mentre si lavora”.

Non è mancato l’intervento dell’assessore regionale Gianna Pentenero:

“Giuseppe Butera, 62 anni di Chivasso e Giuseppe Rubino, 59 anni, di Caluso sono morti oggi in un tragico incidente mentre svolgevano il loro lavoro lungo la strada provinciale 595 a Villareggia. Il mio pensiero va, in primo luogo, ai loro famigliari, in questo momento così doloroso. È assurdo dover commentare, ancora una volta, delle morti sui luoghi di lavoro”.

Il presidente dell’Anci, Alberto Avetta:

“Esprimo vicinanza e tanto affetto alle famiglie dei due cantonieri, dipendenti della Città Metropolitana, che hanno perso la vita sulla provinciale Mazzè-Villareggia. Una fatalità che sottolinea ancora una volta, purtroppo in modo tragico, il valore del lavoro dei dipendenti della pubblica amministrazione. In particolare di coloro che, come i cantonieri della nostra viabilità, ho avuto l’onore di rappresentare per tanti anni nei panni di assessore provinciale e che ogni giorno operano al servizio di tutti noi con dedizione, sacrificio e, a volte, mettendo a repentaglio la propria incolumità. La tragedia di oggi ci invita a riflettere, una volta di più, sull’importanza sempre attuale di temi come la prevenzione e la sicurezza sul lavoro, argomenti di cui non si parlerà e non si farà mai abbastanza”.

ECCO CHI ERA ALLA GUIDA DELLA FIAT TIPO