Caos ospedale, un infermiere chiama carabinieri per denunciare una situazione difficile. Il caso ora diventa politico.

Caos ospedale, infermiere chiama carabinieri

I sindacati denunciano quello che è accaduto l’ospedale di Chivasso e per la quale è stata convocata una commissione. Un infermiere, infatti, è stato convocato in commissione disciplinare poiché, dopo aver verificato che il blocco di un’ambulanza da oltre un’ora, aveva deciso di chiamare e informare i carabinieri di Chivasso che sono intervenuti subito.

Il caso politico

A prendere subito in esame la situazione è Davide Bono, consigliere regionale 5 Stelle che spiega: “La Città della Salute promuove l’omertà tra i propri dipendenti? E’ quanto verrebbe da pensare dopo la convocazione in commissione disciplinare di un infermiere del 118 in servizio all’ospedale di Chivasso. La sua presunta colpa? Aver chiamato i carabinieri per sbloccare un’ambulanza ferma da oltre un’ora. Il mezzo infatti sarebbe stato sprovvisto di barella e dunque non utilizzabile. Stando alle cronache anche altre 6 ambulanze, dello stesso ospedale, quel giorno sarebbero rimaste bloccate. Naturalmente nella medesima situazione. Per fortuna l’intervento dei carabinieri è stato risolutivo ed il mezzo è tornato operativo nel giro di sei minuti. La convocazione della Commissione disciplinare appare come un atto intimidatorio. Non solo nei confronti di un singolo lavoratore, ma anche per gli altri che potrebbero essere tentati di denunciare situazioni inaccettabili.

Leggi anche:  Maxi sequestro di orecchini e spille al mercato

La discussione

Bono non accontenta però di denunciare pubblicamente la questione. E spiega: “Chiederemo chiarimenti in Commissione sanità all’assessore regionale Saitta seguendo con attenzione l’evolversi del caso”. Insomma, si sentirà ancora parlare di questo caso.