La scorsa domenica sera, 5 febbraio, all’Ospedale di Ciriè è stato confermato un caso di meningite, ma si tratta di una meningite pneumococcica, una forma non contagiosa

La scorsa domenica sera, 5 febbraio, all’Ospedale di Ciriè è stato confermato un caso di meningite, ma si tratta di una meningite pneumococcica, una forma non contagiosa. L’interessato è un signore di 59 anni: è sottoposto a terapia appropriata e la sua situazione clinica è stabile. Le meningiti da pneumococco si presentano in forma sporadica e non è necessaria la profilassi antibiotica per chi è stato in contatto con un caso poiché, essendo un’infezione non contagiosa, non si verificano focolai epidemici. Lo pneumococco è un batterio che può causare infezioni comuni come, per esempio, otiti e bronchiti; qualora si verifichi un abbassamento delle difese immunitarie, il batterio può poi diffondersi anche ad altre parti del corpo, causando, perlopiù, polmoniti e meningiti. Nel triennio 2014-2016 nell’ASL TO4 si sono avuti 41 casi di MIB (Malattia Batterica Invasiva) da pneumococco, per cui il numero di casi annuali attesi sul territorio della nostra Azienda è di circa 13 casi, che si verificano soprattutto nella stagione fredda.