Il condominio “La Posta” si è affidato all’avvocato Maurizio Caldararo

Condannato l’amministratore di condominio «infedele». Si è chiuso giovedì 2 febbraio, nelle aule del tribunale di Ivrea, il processo a carico di Piero Scalzo, geometra ed amministratore di condominio chivassese. Il professionista era accusato di appropriazione indebita, con l’aggravante dell’abuso di prestazione d’opera, ai danni del Condominio «La Posta» di Chivasso, reato commesso dal 26 giugno 2006 al 31 dicembre 2013. L’accusa è stata formulata dalla Procura eporediese dopo la querela da parte del condominio« La Posta» (parte civile nel processo con l’avvocato Maurizio Caldararo, del Foro di Torino).

Tutti i particolari su “La Nuova Periferia” in edicola

(Sull’edizione cartacea, in un sommario è stato erroneamente  indicato l’avvocato Caldararo come difensore di Scalzo, invece difeso dall’avvocato Mencobello)