Chivasso, prof preso a pugni da uno studente: parla Pentenero

Chivasso, prof preso a pugni da uno studente

Gianna Pentenero, assessore regionale all’istruzione, interviene sul caso del professore dell’istituto Ubertini di Chivasso preso a pugni da uno studente. Tutti i dettagli del caso su “la Nuova Periferia” oggi in edicola.

La dichiarazione di Pentenero

“Quanto accaduto a Chivasso – spiega – è estremamente grave. Spetterà agli organi preposti, naturalmente, fare le verifiche necessarie, ma il racconto del professore, a cui ho rivolto la mia solidarietà, e del preside dell’Istituto lascia senza parole. E’ incredibile dover constatare le difficoltà che incontrano gli insegnanti nel vedere riconosciuta la propria autorevolezza e funzione educativa, con un ribaltamento di ruoli che sfocia nel ricorso, inaccettabile, alla violenza. Violenza, fisica o verbale che sia, che può essere contrastata solo promuovendo un’alleanza tra istituzioni educative: scuola e insegnanti da una parte, famiglie dall’altra. Proprio il venir meno di questo aspetto mi sembra sia l’elemento più preoccupante di vicende come quella di Chivasso. Bene ha fatto il preside a convocare subito il consiglio di istituto e a invitarlo a prendere posizione su quanto accaduto”.