Controlli della municipale a Torino: rilevate 13 violazioni delle norme igieniche e contestate quattro infrazioni ad un automobilista.

Controlli della municipale a Porta Palazzo

Altro fine settimana di controlli al mercato di Porta Palazzo da parte degli Agenti del locale Comando di Polizia Municipale. Controllati 2 esercizi pubblici di somministrazione, uno sito in piazza della Repubblica 9 e uno sito in via La Salle 5, oltre un esercizio di vicinato con annesso laboratorio di panificazione, tutti gestiti da cittadini non comunitari.

13 contestazioni

Dagli esiti degli accertamenti sono state contestate 7 violazioni al Regolamento di Igiene, delle quali 3 violazioni riferite alla nettezza dei locali (laboratorio e cucine) e 4 violazioni per indumenti sudici o mancanza del cappellino durante la preparazione dei cibi. Oltre a 6 rinvenimenti di merci deperibili, quali menta, prezzemolo e coriandolo oltre a uno di borsoni in plastica, merci vendute da improvvisati ambulanti privi di titolo autorizzativo, i quali alla vista degli agenti abbandonavano al suolo le merci per non incorrere in pesanti sanzioni pecuniarie (veder foto).

Leggi anche:  Crolla parte del tetto della chiesa di San Pietro in Vincoli a Settimo

Automobilista recidivo

Venerdì sera, 9 agosto 2019, due pattuglie in abiti borghesi del Reparto Sicurezza Stradale Integrata della Polizia Municipale Torino, impegnate in controlli di polizia stradale, oltre a 42 verbali per violazioni varie al Codice della Strada (semafori rossi, velocità…), hanno sequestrato due veicoli i cui
conducenti circolavano sprovvisti della prescritta copertura, poi alle 23.30 hanno fermato un Fiat Doblò in piazza Derna, condotto da C.C., italiano di 60 anni, che circolava con patente ritirata, veicolo non assicurato, già sottoposto a sequestro per lo stessa violazione e non revisionato. Con la recidiva della circolazione del veicolo già sottoposto a sequestro, in applicazione del decreto sicurezza, il medesimo è affidato al custode giudiziario per la successiva alienazione da parte dell’Ufficio del Demanio.