Famiglia cinese appena tornata dalla Cina decide di mettersi in quarantena. Sta accadendo in questi giorni a Cigliano. Hanno fatto ritorno in Italia martedì 4 febbraio.

Famiglia cinese in quarantena

Una famiglia cinese che gestisce a Cigliano un negozio e un bar ha deciso di mettersi in quarantena volontaria per paura del Coronavirus. Genitori e figlia sono da poco tornati dalla Cina, stanno bene, ma hanno preferito non rischiare. “Siamo arrivati a Cigliano ieri sera, è stato un viaggio lungo ma almeno siamo a casa. La casa è qua a Cigliano. Sappiamo di stare bene di salute, ma per il bene di tutti quanti, facciamo questi 14 giorni di quarantena a casa. Ringrazio anticipatamente  i nostri amici che sono sempre stati disponibile ad aiutarci, sia per la spesa quotidiana che per varie commissioni. Il negozio e bar apriranno  tra due settimane E non vedo l’ora di abbracciarvi tutti e a presto” – scrive sui social la famiglia.

La solidarietà

Un gesto che non è sfuggito alla comunità ciglianese  che ha  voluto mostrare un sostegno concreto alla famiglia e quindi, ogni giorno, porta loro, la spesa a casa.

Leggi anche:  Snowboarder muore cadendo dalle rocce

LEGGI ANCHE: Coronavirus domande e risposte dell’Istituto superiore di sanità