E’ morto Eugenio Pintore, il mondo della cultura piemontese è in lutto.

E’ morto Eugenio Pintore

Si è spento improvvisamente, all’età di 62 anni. Eugenio Pintore ha lasciato un grandissimo vuoto nel mondo della cultura del territorio e dell’intera Regione Piemonte. La notizia della sua scomparsa si è diffusa nelle ultime ore attraverso i messaggi di cordoglio che numerosi enti istituzionali e culturali piemontesi e locali hanno affidato alle pagine dei social network. I funerali saranno celebrati nella giornata di giovedì 29 agosto, alle 11, presso la Chiesa di San Giuseppe Artigiano a Settimo Torinese.

Cultura in lutto

Dire che il mondo della cultura piemontese è in lutto per la scomparsa di Eugenio Pintore non è affatto banale. Nella sua lunga carriera, infatti, il 62enne si è lungamente occupato di cultura e – in particolare – di biblioteche. Dal 2 gennaio 2009 era Dirigente responsabile del Settore Biblioteche, Archivi e Istituzioni culturali per la Regione Piemonte.

Era il “papà” dello Sbam

A lui, a partire dal 2003, si deve la nascita della cooperazione tra le biblioteche del territorio di enti locali. E’ stato tra i principali fautori del sistema bibliotecario dell’area metropolitana di Torino. Al suo lavoro, quindi, si deve la possibilità di usufruire oggi del sistema bibliotecario Sbam che coinvolge oltre 50 biblioteche di tutto il territorio della prima e della seconda cintura torinese. Un’occasione che ha favorito la cooperazione tra biblioteche del territorio e la “libera circolazione” dei testi tra sedi diverse.

Dal 1983 e per vent’anni a Settimo

Eugenio Pintore ha significato moltissimo anche per tutto il territorio di Settimo Torinese. Qui, dal 1983 al 1989 ha lavorato come bibliotecario prima di assumere, proprio dal 1989 e fino al 1993 il ruolo di direttore della civica e dell’archivio storico della Città. Dal 2000 al 2003, infine, è stato anche Responsabile dell’unità di progetto “Istituzioni culturali della Città di Settimo”, che comprendevano la biblioteca civica e multimediale, l’archivio storico, l’Ecomuseo del Freidano, la Casa della Musica e l’allora Casa dell’Arte.

Leggi anche:  Gli auguri del judoka Fabio Basile, oro alle Olimpiadi Rio 2016, per il palazzetto dello sport di Settimo IL VIDEOMESSAGGIO

I ricordi di amici e colleghi

Eugenio Pintore, di fatto, si è occupato a lungo di cultura. Lo ha fatto collaborando con la realizzazione di numerose iniziative che si sono svolte e che sono diventate note su tutto il territorio piemontese. A partire dal Festival Letteraltura, Festival Collisioni, Scrittori in Città, Premio Asti d’Appello, Premio Aqui Storia, per citarne alcuni.

Sono stati proprio numerosi colleghi e enti culturali, come detto, a dare la notizia della sua improvvisa scomparsa e a comunicare le tante collaborazioni poste in essere sul territorio. Come quella di Incipit Offresi, nata proprio tra i corridoi della biblioteca Archimede di Settimo Torinese, e che Pintore aveva promosso.

Non avremmo mai voluto scrivere questo post.
Oggi siamo molto tristi. Oggi se n’è andato Eugenio Pintore che ha voluto…

Pubblicato da Incipit Offresi su Martedì 27 agosto 2019

Ciao Eugenio, grazie per tutto quel che hai costruito in questi anni e per quel che ci hai insegnato. È stato un onore…

Pubblicato da Elena Piastra su Martedì 27 agosto 2019

Nei primi anni 2000 aveva seguito anche il progetto di Ecomuseo del Freidano. Ciao Eugenio Pintore!

Pubblicato da Ecomuseo del Freidano su Martedì 27 agosto 2019

Apprendiamo con dolore la scomparsa di Eugenio Pintore, Dirigente del settore promozione della lettura, archivi ecc….

Pubblicato da Associazione Forum del Libro su Martedì 27 agosto 2019