I danni causati dal maltempo sono ingenti proprio nei pressi del confine tra il Piemonte e la Liguria.

Danni maltempo: alessandrino in ginocchio

Il maltempo che ha flagellato il Piemonte al confine con la Liguria, ha causato moltissimi danni, ma non è ancora finita. Morto un tassista genovese e il passeggero salvato dai Vigili del Fuoco, ricoverato poi in stato di ipotermia all’ospedale; due i dispersi nel Mornese.

Anche nel vercellese -come riportano i colleghi di NotiziaOggi Vercelli -, sono caduti più di 171 millimetri di pioggia che hanno colpito soprattutto la Val Mastallone. Oldenico sta lottando per evitare l’invasione di acqua, dopo che il violento flusso ha creato un varco vicino a una paratia di irrigazione.

https://notiziaoggivercelli.it/cronaca/valsesia-emergenza-maltempo/ 

https://notiziaoggivercelli.it/cronaca/oldenico-rischia-grosso-intervento-in-corso/

Leggi i servizi sulla situazione dell’alessandrino sul giornaledialessandria.it:

https://giornaledialessandria.it/cronaca/il-bormida-supera-i-nove-metri-e-fa-paura-scuole-chiuse-sulla-a21-svincolo-in-direzione-milano-alllagato/

https://giornaledialessandria.it/altro/tre-dispersi-nel-mornese-salvato-un-uomo-aggrappato-a-un-albero/

https://giornaledialessandria.it/cronaca/maltempo-allagamenti-causati-da-scarichi-ostruiti-e-record-di-pioggia-nel-novese/

Nell’alessandrino c’è la prima vittima

E’ un tassista genovese, come riporta il Giornale di Alessandria, la prima vittima di questa drammatica ondata di maltempo che si è abbattuta sull’alessandrino. Si tratta di un tassista genovese che, come riportato, è stato sorpreso dall’esondazione di un corso d’acqua.

https://giornaledialessandria.it/cronaca/alluvione-alessandria-morti-tassista-e-un-disperso-di-mornese-ponte-crollato-a-capriata/

 

Gravi disagi per la circolazione ferroviaria in Piemonte

RFI, LIGURIA: RIATTIVATE LINEE GENOVA – MILANO E GENOVA – TORINO CON LIMITAZIONI DI VELOCITÀ

Riattivata dalle ore 6 di oggi, martedì 22 ottobre, la circolazione sulle linee Genova – Milano e Genova – Torino, interessate dal forte maltempo.

Sulla Genova – Milano, i treni viaggiano a velocità ridotta tra Arquata e Cassano, prevista la cancellazione di alcuni treni a lunga percorrenza.

Sulla Genova – Torino, i treni viaggiano a velocità ridotta tra Novi Ligure e Arquata. Prevista al momento una riduzione dell’offerta, con la cancellazione dei treni della relazione Alessandria – Arquata.

Il programma dei treni in circolazione è disponibile su trenitalia.com.

Rimane interrotta la circolazione sulla Genova – Acqui tra Ovada e Campoligure, tratta in cui è stato istituito un servizio sostitutivo con bus.

Leggi anche:  Black out elettrico a Crescentino, la cabina "spegne la città"

Le squadre tecniche di RFI, composte da oltre 60 tecnici, sono ancora al lavoro per ripristinare la piena efficienza dell’infrastruttura.

Tutte le strade chiuse per il maltempo

Ecco, di seguito, l’elenco di tutte le strade sulle quali è stato interrotta la circolazione:
strada provinciale Guado di Melazzo, le sp 175, 170, 155, 185 (nel tratto del Canale) 161, 130, 125 (ultimo km), 131, 135 (dal km 2 al Km 2+800 e al km 4), 128, 181, 238, 154, 180, 10, 35bis, 179.

Il “Grazie” del presidente della Regione Cirio a tutti i volontari

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, ringrazia attraverso Twitter i 400 volontari della Protezione Civile della Regione Piemonte che in queste ore sono impegnate per garantire un presidio di fondamentale importanza per tutto il territorio.

Voglio già ringraziare tutti i volontari della Protezione Civile, Forze dell’ordine, Prefettura perché da ieri incessantemente lavorano per garantire la sicurezza delle persone.

Inoltre ha chiesto di esentare dal pedaggio il tratto Alessandria Est-Alessandria Ovest, essendo praticamente l’unico possibile attraversamento della città. La Prefettura sta emanando un’ordinanza di concerto con la Protezione Civile.

Sala Operativa Regionale in azione

La Sala operativa della Protezione civile continua a seguire l’evolversi del maltempo che nelle ultime ore ha colpito in particolare il basso Alessandrino oltre che il Verbano. Circa 40 comuni hanno dissesti localizzati con smottamenti e allagamenti. Il sistema è attivo con invio di uomini, mezzi (motopompe, gruppi elettrogeni, sacchetti di sabbia) forniti ai Comuni.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!