Il primo giorno dell’anno erano stati rubati due defibrillatori in piazza Galimberti a Torino. Adesso i due autori del gesto sono stati individuati dalla polizia.

Defibrillatori rubati

Il 1 gennaio erano stati rubati due defibrillatori che erano stati posizionati in piazza Galimberti a Torino. Lo strumento salvavita, posizionato all’interno di una teca, era stato acquistato grazie alla donazione dell’associazione commercianti presente nella zona ed era stato posizionato a maggio 2019.  A denunciare il furto è  stato Marcello Segre, presidente dell’Associazione Italiana cuore e rianimazione Lorenzo Greco Onlus.  La polizia ha subito avviato le indagini e sono state visionate le telecamere presenti nell’area interessata dal furto.

Le telecamere

Proprio guardando le telecamere che gli agenti sono stati colpiti dalla sagoma di un uomo con un andatura “molto particolare”. Da lì è scattata un’operazione di osservazione nel quartiere torinese e ieri, martedì 7 gennaio la polizia ha notato per strada il soggetto individuato dalle telecamere. L’uomo è stato quindi identificato ed è inoltre emerso che di recente era stato controllato in compagnia di una persona che si è rivela essere l’altra presente nel video.

Leggi anche:  Rapina in farmacia: un bottino da 2 mila euro