Disastro ferroviario un morto e 15 feriti.

Disastro ferroviario

E’ drammatico il bilancio del gravissimo incidente ferroviario che si è verificato nella tarda serata di mercoledì 23 maggio. Sono tre le carrozze che sono deragliate tra Chivasso e Caluso, sulla linea ferroviaria Chivasso – Aosta. Il treno regionale coinvolto nell’incidente ferroviario è il regionale 10027, l’ultimo treno in partenza dalla stazione di Torino Porta Nuova e diretto a Ivrea.

Treno deragliato al passaggio a livello di Caluso

Confermato un morto

MORTO IL MACCHINISTA

La dinamica

Secondo le prime ricostruzioni dell’incidente sarebbe stato un tir, con targa lituana e diretto verso Caluso, ad attraversare il passaggio a livello all’altezza di Arè mentre le sbarre si stavano abbassando prima del transito del convoglio. Secondo fonti di Trenitalia i dispositivi luminosi e le sbarre del passaggio a livello erano regolarmente attive. Nello schianto, secondo le prime informazioni che giungono dal luogo dell’incidente sarebbero stati abbattuti un palo dell’illuminazione pubblica e i cavi dell’alta tensione che alimentano i convogli.

Un morto e molti feriti

Il macchinista a bordo del treno regionale 10027 è deceduto. Sarebbero in tutto 4 i feriti gravi su un totale di circa 15 persone che sono rimaste coinvolte nel gravissimo incidente ferroviario. Sul posto sono accorsi numerosissimi soccorritori. Sono stati inoltre attivati una serie di pullman che potranno trasportare a destinazione i passeggeri rimasti fortunatamente incolumi nell’incidente. Sul posto sono intervenuti inoltre i massimi vertici delle forze dell’ordine della Provincia di Torino che stanno lavorando per coordinare i soccorsi.

Leggi anche:  Operatori del 118 aggrediti e picchiati, denunciato un giovane

Il bollettino clinico

Secondo le prime indiscrezioni oltre alla vittima, il macchinista a bordo della motrice del treno regionale diretto a Ivrea, ci sarebbero 3 feriti soccorsi in codice rosso e 10 presi in carico dalle tantissime equipe del 118 che, al momento, sono trattati come codici verdi.

Istituzioni sul posto

Sul luogo del disastro ferroviario sono intervenuti tutti gli equipaggi disponibili sul territorio della Compagnia carabinieri di Chivasso, guidata dal Capitano Luca Giacolla. Sul posto è arrivato anche il Colonnello Emanuele De Santis, Comandante provinciale dei carabinieri di Torino, insieme al Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Ivrea, il dottor Giuseppe Ferrando. Insieme alle più alte istituzioni del territorio, sul luogo dell’incidente, è arrivato anche il sindaco di Caluso.