Domenica via Nizza a Torino evacuata per la bomba. E’ in programma per domenica 1 dicembre l’intervento per disinnescare l’ordigno bellico.

Domenica via Nizza a Torino evacuata per la bomba

Domenica via Nizza a Torino evacuata per la bomba. L’ordigno è stato ritrovato in via Nizza, quasi all’angolo con il cavalcavia di corso Sommelier. Dopo la relazione del Genio militare, verranno definiti i confini di una zona rossa, che sarà completamente evacuata e di una gialla considerata a rischio. Si tratta di un intervento simile a quello messo in atto a Lingotto nel 2018.

Disagi per i trasporti

Disagi anche per i mezzi di trasporto pubblico. Non si tratta infatti solo di chiudere la via al traffico, ma per alcuni tratti saranno bloccati treni e metropolitana. Per quanto riguarda la chiusura al traffico invece, è una misura già in atto dalla scorsa settimana.  La decisione di rimuovere l’ordigno di domenica è dettato proprio dal fatto che questo potrebbe portare ad una limitazione dei disagi rispetto ad un intervento effettuato in un giorno lavorativo. La bomba aerea inglese risalente alla seconda Guerra Mondiale non può essere spostata, ma è stata messa in sicurezza dai militari del 32esimo Reggimento Genio Guastatori.

Leggi anche:  Ex-portiere del Toro assolto dall'accusa di violenze su minori

LEGGI ANCHE: ordigno bellico rinviato a lunedì 

La zona rossa

Il raggio di azione dell’ordigno, potrà variare dai 200 ai 500 metri.  15 mila persone in totale sono interessate dall’intervento di cui 9000 dovranno lasciare le loro abitazioni.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!