Continuano gli accertamenti dei vigili dopo il caso della donna travolta al Villaggio Fiat.

Donna travolta all’incrocio

E’ una residente di Settimo, classe 1945, la donna travolta all’incrocio tra via Vercelli e corso Giovanni Agnelli, nel cuore del Villaggio Fiat. L’incidente è avvenuto nella mattinata di domenica scorsa, 29 luglio. La donna, C. P., si trovava in sella alla sua bicicletta quando per cause ancora in corso di accertamento, è stata investita da una Fiat 500 Abarth che da corso Agnelli svoltava in via Vercelli.

La dinamica

I vigili di Settimo, intervenuti sul posto dopo l’allarme lanciato dai residenti, continuano il loro lavoro di accertamento della dinamica dello schianto. Fondamentale, per ricostruire la dinamica dello schianto, sarà l’analisi dell’esatta posizione della Fiat 500 e della bicicletta della donna, al momento dell’urto. Anche per questo, dopo aver raccolto le testimonianze della donna e del conducente della vettura, un settimese di 63 anni, S. T. residente anche lui al Villaggio Fiat, chiuderanno la relazione sul caso. L’obiettivo è infatti quello di accertare eventuali responsabilità in capo al conducente della vettura o alla donna che si trovava in strada in sella alla sua bici.

Leggi anche:  Olisistem: i lavoratori incontrano il premier Conte
donna travolta in bici
donna travolta in bici

I soccorsi

Per fortuna le condizioni di salute della donna travolta mentre era in bici non hanno, sin da subito, destato particolari preoccupazioni. I sanitari del 118 che sono arrivati al Villaggio Fiat hanno medicato l’infortunata e l’hanno trasportata al pronto soccorso per gli accertamenti del caso. Nelle ore immediatamente successive all’incidente i medici hanno previsto una prognosi di 15 giorni.