Una donna di 45 anni è rimasta ustionata mentre accendeva la brace in casa.

Donna ustionata

E’ Stefania Careggio, 45 anni, la donna vittima di un terribile incidente avvenuto, il giorno di Pasquetta, nella sua casa di frazione Betlemme di Chivasso. Secondo una prima ricostruzione di quanto avvenuto, nella mattinata di lunedì 22 aprile Stefania Careggio stava preparando la brace per la grigliata quando, forse a causa di liquido infiammabile utilizzato per accendere il fuoco, è stata avvolta dalle fiamme.
Spaventata, ma cosciente, la donna (che si trovava a casa da sola) non avrebbe dato troppo peso alla cosa, pensando a lesioni curabili con i classici «impacchi» ghiacciati.

Le conseguenze

Con il passare delle ore, però, avrebbe iniziato ad accusare un forte dolore, tanto da avvisare la madre che si trovava al lavoro in un ristorante del Canavese. Subito avvisati altri parenti, che arrivati a casa di Stefania Careggio l’hanno invitata a chiedere subito l’intervento di un’ambulanza con a bordo i volontari della Croce Rossa di Chivasso e l’équipe medica del 118. La donna è stata poi trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale di Chivasso, e da qui (vista la gravità della situazione) immediatamente trasferita al CTO di Torino.

Leggi anche:  Ragazzo morto alla stazione, la vittima non ha ancora un nome

Il decorso clinico

Al Cto le sono state riscontrate ustioni gravi sul 30% del corpo, tanto che poco dopo l’ingresso in ospedale Stefania Careggio è stata intubata, sedata e ricoverata in prognosi riservata. Dopo il ricovero, per fortuna, per la donna sono arrivate le dimissioni. I medici del presidio torinese hanno giudicato in 30 giorni la prognosi, salvo complicazioni