Dottoressa aggredita e minacciata in ospedale a Rivoli. Le violenze da parte di un paziente dopo che era stato dimesso.

Dottoressa aggredita e minacciata

L’ha aggredita dopo che i medici dell’ospedale di Rivoli l’avevano dimesso. Secondo lui, infatti, i sanitari non avevano compreso che il suo mal di stomaco era da trattare in maniera più seria. Non in maniera così blanda. Ma le dimissioni erano state programmate dopo gli esami, dopo aver visto il loro esito. Così, durante la visita l’ha aggredita e minacciata di morte.

I fatti

La dottoressa che lo stava visitando è stata aggredita. L’uomo l’ha spinta contro la finestra, causandole una contusione alla schiena. Ha distrutto gli esami, urlava contro il medico. Insulti e minacce. Naturalmente anche i colleghi della dottoressa hanno provato a fermalo, ma senza un grande successo.

I soccorsi

Immediata la richiesta di soccorso ai carabinieri che hanno arrestato l’uomo. Ad aver aggredito il medico è stato Stefano Bulliri, 45 anni di Venaria. L’uomo è già agli arresti domiciliari per lesioni e minacce.

Leggi anche:  Piazza San Carlo, via all'udienza preliminare del processo