Dramma della solitudine, trovato cadavere dopo una settimana. Il ritrovamento nel suo alloggio, sabato pomeriggio.

Un forte odore nel vano scale

Luciano Perducca aveva 74 anni e viveva da solo nella sua abitazione in via Monte Tabor, al civico 9. Un signore gentile, ma malato da tempo. Al punto che, secondo i racconti dei vicini di casa, usciva di rado e solo per recarsi nella vicina farmacia a prendere i medicinali di cui aveva bisogno. Spesso delegava qualcuno dei pochi conoscenti che aveva, evitando di partecipare a lunghe ed estenuanti assemblee condominiali, ad esempio.
Da qualche giorno però, dell’anziano non c’era più traccia. Non si affacciava dai balconi della sua abitazione, non andava a bussare agli alloggi vicino, ma nessuno avrebbe mai immaginato la tragica vicenda scoperta sabato scorso, 8 dicembre.
«Da qualche giorno sentivamo un odore nauseabondo, molto forte, nel vano scale – racconta uno dei condomini della palazzina di via Monte Tabor -. Una puzza che, con il passare dei giorni, ci ha insospettiti».

Trovato cadavere

Sono stati i vicini di casa, quindi, nel pomeriggio di sabato a chiamare i Vigili del fuoco e, all’apertura della porta dell’abitazione all’ultimo piano, tutti i presentimenti hanno trovato la triste conferma.
Luciano Perducca si trovava senza vita. Il suo corpo giaceva tra la sporcizia e il disordine di un’abitazione da tempo trascurata.
Sul posto sono sopraggiunti i Carabinieri della Stazione di San Mauro e il medico legale dell’Asl To4 che ha effettuato i primi esami autoptici. Il decesso risalirebbe a circa una settimana fa, avvenuto per cause naturali ma sicuramente connesse alle sue condizioni cliniche già compromesse.

Leggi anche:  Ladri si danno alla fuga grazie ad un anziano

Il dramma nel dramma

Fatta la tragica scoperta, sabato pomeriggio, si è aperto un altro particolare inquietante. Nessuno, nei giorni successivi al ritrovamento del corpo, si è fatto avanti per prendere in cura la salma e i vicini di casa sembrano essere gli unici conoscenti affezionati al pensionato, classe 1944.
«Stiamo cercando disperatamente qualcuno, ma sembra che Perducca fosse solo al mondo», ripetono sconsolati i vicini.
E’ partito così un appello da parte degli stessi condomini per trovare i parenti dell’uomo e poter quindi procedere con i funerali dell’anziano.
«Chiunque riconosca Luciano, sappia chi sia o abbia gli strumenti per mettersi in contatto con la sua famiglia può rivolgersi ai Carabinieri della stazione di San Mauro che hanno seguito l’intera vicenda con grande professionalità e delicatezza, o venire a trovarci in via Monte Tabor al civico 9».