Evade dai domiciliari, viene fermato sul treno. E’ accaduto nelle prime ore di domenica durante servizio di scorta a bordo di treno Regionale con tratta Torino P.N. – Ventimiglia, all’altezza della stazione di Trofarello.

Evade dai domiciliari

Evade dai domiciliari e viene fermato sul treno. E’ accaduto nelle prime ore di domenica durante servizio di scorta a bordo di treno Regionale con tratta Torino P.N. – Ventimiglia, all’altezza della stazione di Trofarello. Gli operatori Polfer del Nucleo Scorte Compartimentale hanno identificato un viaggiatore che, alla vista della pattuglia in divisa, ha manifestato inequivocabili segni di nervosismo.

Il sospettato

L’uomo, un trentaduenne  di origini nigeriane residente a Ferrara, dal controllo in banca Dati effettuato a bordo treno, è risultato sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari presso la propria abitazione nella città emiliana e già denunciato due giorni prima dai Carabinieri del luogo per allontanamento arbitrario dalla stessa.

La Polfer

L’uomo è stato accompagnato presso gli uffici Polfer di Torino, aveva un biglietto ferroviario per Ventimiglia, numerosi bagagli e  2.200 euro di cui non sapeva dare conto. Era verosimilmente intenzionato ad oltrepassare il confine nazionale per eludere la giustizia italiana. Gravato da precedenti per traffico e spaccio di stupefacenti,è stato  arrestato per violazione degli arresti domiciliari e posto a disposizione dell’A.G. presso la locale Casa Circondariale ‘Lorusso e Cotugno’. Il denaro contante è stato sequestrato.