Ex bidello si masturba tra le auto in un piazzale a Chivasso. La denuncia arriva dai residenti stanchi di questa situazione.

Ex bidello si masturba tra le auto

Nei giorni di pioggia (o quando il clima è meno mite) usa una Hyundai IX20 di colore bianco (prima arrivava al volante di una vecchia Opel Meriva), con il sole preferisce usare lo scooter.
Siamo in via Ceresa, nel grande parcheggio a nord della ferrovia utilizzato ogni giorno da centinaia di pendolari, e il protagonista di questa storia è un ex operatore tecnico di laboratorio in una scuola superiore cittadina, residente con la famiglia a Castelrosso.

Non è la prima volta

Nel tempo libero (e con la pensione ne ha molto) Antonio, 66 anni, fa il «maniaco sessuale», un vizietto che nel tempo lo ha già fatto andare incontro ad una lunga serie di denunce. L’ultima volta, nell’ottobre del 2018, era stato portato in caserma dopo aver tentato di approcciare una studentessa nei pressi del polo liceale di via Paleologi. In altre occasioni (sono numerosi gli episodi al vaglio dei carabinieri coordinati dal Capitano Luca Giacolla) l’uomo si sarebbe masturbato al passaggio delle studentesse, obbligate a transitare lungo il sentiero che dal piazzale del Movicentro porta alle due frequentatissime scuole superiori di Chivasso.

Leggi anche:  Padre investe la figlia 20enne a Livorno: condannato a 10 anni

I residenti stanchi

Ora, stando alle testimonianze dei residenti che quasi ogni giorno perlustrano la piazza nel tentativo di allontanarlo, dopo aver parcheggiato l’ex bidello si aggirerebbe lungo il perimetro della piazza cercando con lo sguardo donne o ragazze affacciate ai balconi di casa.
«Quando ne vede una – ci spiegano – si abbassa pantaloni e mutande ed inizia a masturbarsi, incurante delle urla, delle minacce o di chi gli lancia contro qualcosa. L’abbiamo già fatto scappare più volte, ma se ne frega e torna qui praticamente ogni giorno, in auto o in scooter. Il fatto che sia noto alle forze dell’ordine non ci tranquillizza: se è vero che è matto, è altrettanto vero che non ha paura di nulla. Quando si denuda davanti a donne mature è grave, ma quando lo fa in presenza di ragazzine è peggio».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!