Il primo tentato colpo è avvenuto in strada Cebrosa

Avevano scelto di mettere a segno un colpo ad una colonnina della cassa automatica di un distributore in strada Cebrosa, ma una pattuglia dei carabinieri ha rovinato i loro piani e li ha costretti alla fuga verso i paesi del canavese. E’ iniziata così una lunga notte terminata soltanto intorno alle 3,40 di oggi, sabato 24 dicembre, con il furto riuscito ai danni di un istituto di credito di Volpiano. 
Dopo il fallimento del colpo a Settimo, i banditi che viaggiavano a bordo di una potente Golf, sono stati poi rintracciati a San Benigno dove stazionavano di fronte all’ufficio postale del paese. All’arrivo dei militari hanno nuovamente ingranato la marcia, ma anche questo secondo tentativo di inseguimento non è andato a buon fine. Durante la fuga la banda di malviventi ha scelto di provare un nuovo furto che, questa volta, i carabinieri non sono riusciti a sventare. Alle 3,40 sono entrati in azione e fatto esplodere lo sportello della Banca Sella in pieno centro. In base a quanto ricostruito dai carabinieri di Volpiano, i malviventi arrivati a bordo di una Golf hanno prima spaccato la vetrina. Poi usando un reagente fatto saltare la cassaforte. Quando i militari sono arrivati sul posto, pochi minuti dopo dal suono dell’allarme, dei furfanti non c’era già più nessuna traccia. E’ ancora da quantificare il bottino, oltre ai danni alla sede dell’istituto di credito.

Leggi anche:  Animali nella diga di Galleani, l'intervento dei Vigili del fuoco

I militari hanno acquisito tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza che potranno essere utili a risalire ai responsabili del colpo