Fanno la cacca in mezzo alla strada: vergogna. Questo l’ennesimo comportamento messa in atto da qualche persona a Saluggia. I ricordini, infatti, non sono dei cani.

Fanno la cacca in mezzo alla strada

Molto spesso ci siamo trovati a scrivere di persone che portano a spasso i loro cani senza raccogliere gli escrementi. Persone che questi comportamenti li hanno messi in atto non in aperta campagna, ma in pieno centro a Saluggia. Tanti, infatti, sono i ricordini degli amici a quattro zampe che si possono trovare lungo le strade, i marciapiedi e nelle piazze. Lì, in bella vista. Ma la colpa non è certo degli animali ma dei padroni che non rispettano le Leggi, quelli Leggi che invece impongono l’obbligo di raccogliere se non si viene multati. Ma gli episodi che questa settimana vogliamo raccontare non toccano gli animali, nel vero senso della parola. Questa volta gli escrementi che sono stati trovati in due punti molto frequentati del paese sono frutto della maleducazione di qualche persona che ha preferito farla e lasciarla lì in bella mostra al posto di correre in un bar e chiedere al titolare dell’attività di farla in bagno, oppure di un qualsiasi altro negozio.

I “nuovi” bagni degli incivili

Il primo caso è quello registrato la scorsa settimana in via Rivetta, proprio vicino all’ingresso del nido. Un escremento di grandi dimensioni lasciato lì, come ricordino. E sono stati molti i bimbi a notare il souvenir lasciato nel weekend, non si sa da chi.
Un altro episodio è accaduto qualche giorno dopo, questa volta in piazza Russi di Romagna, dietro la fontana dell’acqua, già scenario di altri episodi simili. Più che altro era utilizzato per fare la pipì. Anche lì è stato lasciato un escremento in mostra. «Una situazione vergognosa – commenta la signora che ha trovato la cacca vicino alla Fontana -. Trovo che questi comportamenti andrebbero puniti dalla polizia municipale con delle sanzioni salate».

Leggi anche:  Comune denuncia i leoni da tastiera: guai in vista

Non è la prima volta

Occorre ricordare che la polizia municipale, dopo aver ricevuto una segnalazione, ha visionato i filmati e ha notato che in piazza del Municipio, un imprenditore aveva urinato. I vigili hanno immediatamente individuato il soggetto e l’hanno multato con una sanzione da oltre 3 mila euro. Dunque anche questi casi, qualora ci siano le telecamere che individuano i responsabili, potrebbero essere multati. Gesti che il sindaco Firmino Barberis ha sempre condannato in passato e che continua a condannare ancora oggi. Intanto, ora i cittadini aspettano che gli escrementi vengano rimossi al più presto perché sono stanchi di vederli lì.

LEGGI ANCHE: Fa la pipì in piazza, maxi multa