Furti in casa a San Mauro, cercavano le case dei ricchi.

Furti in casa a San Mauro

Raffica di furti di notte e di giorno. I Carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Torino nei confronti di cinque indagati, per concorso in furto in abitazione. Il diktat del capo: “Cerchiamo le case dei ricchi”

Le indagini

Le indagini hanno consentito di documentare la responsabilità degli indagati, in ordine alla consumazione di almeno 20 furti in abitazione, perpetrati tra i mesi di ottobre e novembre 2018, nei comuni di Giaveno, Avigliana, Rivoli, Venaria Reale, Beinasco, Mappano e San Mauro Torinese. Due persone, un albanese e un romeno, sono state rintracciate e arrestate. I carabinieri sono sulle tracce dei complici.

Si credevano imprendibili

Si credevano imprendibili e per questa ragione utilizzavano le loro auto sia per i sopralluoghi sia per commettere i furti. La filosofia della banda era di cercare le case dei ricchi per rubare di più.

Leggi anche:  Tenta il suicidio sparandosi un colpo in testa

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!