I carabinieri di Moncalieri hanno arrestato il capo di una banda dedita ai furti in villa.

Furti in villa

I carabinieri della Compagnia di Moncalieri sono riusciti ad arrestare un uomo di 42 anni, di origini bosniache trovato in un appartamento della cittadina, mentre dormiva insieme ai suoi complici. Si tratta di una banda di malviventi dediti ai furti in villa. Sono almeno due, secondo le indagini dei militari, i colpi accertati che sarebbero stati messi a segno proprio dal gruppo di ladri.

Pendolari del furto

Si tratta dei cosiddetti “pendolari del furto”. Vivono nel’ombra e conducono una vita molto discreta, lontana da ogni sospetto di sorta. Arrivano in Italia (o in altri stati europei) proprio per mettere a segno i furti. Una permanenza “fulminea” che consiste nel commettere i furti e poi sparire nel nulla.

I furti “preferiti”

La banda, secondo quanto emerso dall’inchiesta degli investigatori, predilige un tipo di refurtiva non particolarmente ingombrante, che possa essere quindi facilmente nascosta e trasportata anche in uno zaino. Per questo gli “articoli” preferiti da queste bande di ladri sono gioielli, pc portatili, macchine fotografiche e posateria. Proprio per questo motivo puntano a complessi abitativi di alto livello.

Leggi anche:  Minaccia l'ex moglie e si apposta sotto casa: arrestato

Il colpo il collina

In una villa in collina ai confini con il capoluogo, quindi, la banda è riuscita a mettere a segno un ulteriore colpo. Qui hanno rubato preziosi e argenteria. La refurtiva è stata recuperata dai carabinieri che, adesso, è sulle tracce degli altri complici che, al momento, risultano ancora irreperibili.