Un’ordinanza del sindaco di Brandizzo fissa l’assenza di misure di sicurezza perché il centro ippico non è sicuro: è il Little Ranch.

La delibera del Comune di Brandizzo

Una delibera di giunta del 17 luglio ha come oggetto la sospensione della convenzione tra il Comune di Brandizzo e l’associazione sportiva Little Ranch situata in via Maestro Rossi.
Ma in termini pratici cosa vuol dire questo documento?  Andiamo con ordine e illustriamo tutte le fasi che hanno portato a questo provvedimento. Era il 5 settembre 2016 quando era stato rilasciato a Lorenzo Chilin, presidente dell’associazione in questione un permesso di costruire in deroga per la realizzazione di una tettoia per il ricovero di equini e di una concimaia. Per poter procedere alla realizzazione di quanto indicato, è stato necessario stipulare una convenzione tra l’operatore primato e l’amministrazione comunale finalizzata alla determinazione di agevolazioni da applicare ai fruitori locali.

Il centro ippico non è sicuro

Il 9 luglio 2019 la Polizia Municipale durante un controllo ordinario sul territorio ha effettuato un sopralluogo presso il circolo ippico riscontrando abusi edilizi ed evidenziando la precarietà di alcune strutture abusivamente realizzate, la realizzazione di un impianto elettrico non a norma e l’assenza di agibilità della struttura costituente il circolo ippico. Il 17 luglio poi è stata emessa un’ordinanza con la quale il sindaco Paolo Bodoni che dopo aver valutato che la situazione rilevata può compromettere l’incolumità delle persone e quindi è indispensabile adottare provvedimenti urgenti al fine di salvaguardare la pubblica e privata incolumità, ha ordinato l’inagibilità delle strutture costituenti il circolo ippico Little Ranch, inibendone l’utilizzo per i proprietari, per gli occupanti a qualunque titolo, nonché per chiunque vi possa accedere.

Leggi anche:  Settimese rifiutato dai compagni di classe, prende un treno e cerca di scappare in Sicilia

Fino a quando vale il provvedimento

Il provvedimento è attivo sino al perdurare delle condizione rilevate e comunque fino alla messa in sicurezza mediante l’esecuzione di tutte le opere necessarie. A questo punto il Comune ha sospeso temporaneamente la convenzione tra Amministrazione comunale e Little Ranch. Abbiamo raggiunto telefonicamente Lorenzo Chilin, presidente dell’associazione in questione che non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!