Il Festival non finisce qui, in programma nuovi eventi. Ad aprire le danze del nuovo ciclo di appuntamenti Cafè Alzheimer Liberamente?

Il Festival non finisce qui

Come annunciato edal direttore artistico del Festival dell’Innovazione e della Scienza, Dario Netto l’intento è protrarre gli effetti della manifestazione anche lungo il corso dell’anno. Ed è così che oggi, martedì 23 ottobre alle 15 presso il Centro Volta e Rivolta avrà luogo Cafè Alzheimer Liberamente? : si parlerà dello spazio in cui persone affette da Alzheimer (o altre demenze) e i loro familiari possono incontrarsi in un ambiente accogliente che offre condivisione e sostegno, in un clima sereno e stimolante. Interverranno Carmen De Stefano (OSS responsabile area complessa), Rosanna Cassarà (coordinatore OSS) e Paola Pecorari (responsabile area anziani). Spazio inoltre anche a Francesca Mondini, Stefania Ruffilli (medici AS area anziani ASL TO 4) e Elisabetta Iacono Pezzillo, infermiera cure domiciliari.

Star bene con poco

Cafè Alzheimer Liberamente? aprirà soltanto le danze del nuovo ciclo di eventi. Si prevede infatti un programma ricco e articolato che continuerà giovedì 25 ore 18.00 presso la Biblioteca Archimede, rinnomata cornice che ha avvolto il successo dell’edizione del Festival appena trascorsa. L’appuntamento è Star Bene con poco. Teoria e pratica per il benessere quotidiano e vedrà come protagonisti il dottor Mario Fusi (medico), con Enrico Garrone (counselor) in veste di moderatore. Nell’occasione verrà presentato un manuale di facile consultazioneper rimediare ai piccoli e medi malanni in modo efficace (e nella comodità di casa propria) perchè la salute parte da se stessi.

Leggi anche:  Delitto al Suk: confermata la pena di (soli) 12 anni per l'assassino

Hospitalia: le cattedrali dell’accoglienza

A chiudere infine la coda del Festival, Hospitalia: le cattedrali dell’accoglienza venerdì 26 alle 21 presso l’Ecomuseo del Freidano. Nel corso dell’appuntamento interverrà Elena Franzo, autrice del progetto Hospitalia, che ha iniziato la sua ricerca incuriosita dall’antico ospedale di Lione, in un particolare momento di studi condotti nel merito della malattia. Nel libro Hospitalia, il giornalista Domenico Quirico ha colto l’essenza nel pieno della prefazione, sottolineandone il carattere innovativo. Ospite anche Tiziana Bonomo (ArtPhotò).

Festival, una kermesse in sei immagini

Pubblichiamo di seguito sei scatti esclusivi che hanno caratterizzato la manifestazione di divulgazione scientifica settimese dal 14 al 21 ottobre 2018.