In cantina aveva 20 bici rubate: denunciato ieri, giovedì 31 ottobre 2019 dal personale del Commissariato Barriera Milano di Torino.

Controlli della polizia

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 31 ottobre il personale del Comm.to Barriera Milano ha effettuato un controllo straordinario del territorio nella zona di competenza, che ha interessato, in modo particolare, alcune abitazioni e relative pertinenze di uno stabile di via Calvi. All’interno di un appartamento al quarto piano dello stabile i poliziotti hanno identificato 2 cittadini gambiani, di 27 e 22 anni. Hanno inoltre rinvenuto, grazie all’ausilio dell’unità cinofila, alcuni grammi di marijuana nascosti in camera da letto, di cui uno dei due uomini si è dichiarato proprietario. L’uomo è stato sanzionato amministrativamente.

Scoperte bici rubate

Al termine del controllo, però, quasi fuori dallo stabile ormai, il cane polizotto si è diretto con decisione verso le scale di accesso alle cantine, segnalando l’ingresso di una in particolare. Convinti di rinvenire al suo interno sostanza stupefacente, gli agenti si sono invece imbattuti in ben 20 biciclette di diverse tipologie e valore, allineate con cura all’interno del locale. Il forte odore di droga, invece, proveniva da
un borsone contenente solo materiale atto al suo confezionamento, tra cui diversi involucri di plastica ed un bilancino di precisione. Risaliti al proprietario della cantina, un cittadino gambiano di 28 anni, regolarmente residente sul territorio nazionale, gli agenti lo hanno denunciato per ricettazione.

Leggi anche:  Incendio nei garage, tre vetture distrutte

Fermato un latitante

Ancora il Commissariato Barriera Milano, in servizio di volante, ha riconosciuto oggi un latitante di nazionalità albanese, condannato alla reclusione di anni cinque per delitti connessi allo spaccio di stupefacenti. L’uomo si era reso irreperibile studiando una strategia per sottrarsi all’ordine di carcerazione: dopo aver portato i figli a scuola, si allontanava dalla sua abitazione per tutto il giorno, per farvi rientro a notte fonda.
Questa volta, però, non è riuscito a sfuggire agli occhi attenti degli agenti.