Incroci pericolosi, già 10 pedoni investiti nel 2019. Dopo l’episodio di sabato mattina scorso in via Castiglione, l’approfondimento sugli incidenti.

Incroci pericolosi

Il caso dell’investimento di un pedone avvenuto sabato mattina intorno alle 12 proprio di fronte all’accesso di via Castiglione dell’area mercatale, ha riacceso i riflettori sulla sicurezza stradale.
In un territorio come quello di Settimo, esteso in termini di superficie e di popolazione, circolano quotidianamente migliaia di auto e di pedoni e le insidie sono “dietro l’angolo”.
L’ultimo caso
Sono tutt’ora al vaglio della Polizia locale le cause dell’incidente di sabato mattina avvenuto in via Castiglione a pochi metri da via Nino Costa. Secondo le prime ricostruzioni la pensionata investita sarebbe stata travolta dalla Mercedes Gla che l’ha travolta durante la svolta da via Costa in direzione Castiglione). Le relazioni tecniche degli agenti chiariranno tutti gli aspetti del sinistro, ma quello che al momento sembrerebbe chiaro oltre ogni ragionevole dubbio, è che il pedone investito stesse attraversando al di fuori degli spazi delimitati dalle strisce pedonali.

Dieci pedoni investiti

Sono in tutto dieci, secondo i dati raccolti da gennaio a oggi dalla Polizia locale, i pedoni che sono stati investiti dall’inizio dell’anno. Numeri a cui devono essere aggiunti quelli dei sinistri eventualmente rilevati anche da altre forze dell’ordine operative sul territorio cittadino. La maggior parte di questi è stata rilevata sulle strade più trafficate del territorio e, in particolare, in prossimità degli incroci. L’analisi delle dinamiche, inoltre conferma che il più delle volte l’investimento avviene nella fase di svolta negli incroci cittadini, circostanza forse causata anche dal limitato campo visivo (anche per il montante del parabrezza) che diminuisce la possibilità di accorgersi della presenza di pedoni i quali talvolta attraversano la strada all’improvviso.

Leggi anche:  Incidente stradale a Saluggia: due feriti

Le vie degli incidenti registrati da gennaio

Il primo investimento, rilevato il 1° febbraio, è avvenuto in via Regio Parco, all’altezza del civico 94. A seguire, fino allo scorso sabato, i sinistri si sono verificati in via Torino 47, in via Lombardia 16, all’incrocio tra via Torino e Corso Piemonte, in via Fantina (incrocio con via Leinì), all’angolo tra via Alfieri e via Mazzini in centro città, in via Galileo Ferrari in prossimità dell’intersezione con via Ariosto e in via Defendente Ferrari, nel cuore del Villaggio Fiat, all’angolo con via Mantegna.
Fatto salvo per i numeri, per fortuna limitati nonostante la popolazione settimese sfiori i 50mila abitanti, non deve però “rassicurare”. Lo dimostrano le condizioni di alcuni incroci stradali che sono affollati soprattutto in determinate circostanze. L’esempio di quanto avvenuto sabato mattina in via Castiglione è lampante in questo senso, con decine di persone che, spesso in modo disordinato, attraversano sulle strisce e “in pieno traffico”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!