Nella notte traffico bloccato sull’autostrada Torino-Aosta per un nuovo ponte installato, collegherà Settimo con altri comuni.

Nuovo ponte a Settimo

E’ stato “varato” la scorsa notte un nuovo ponte sul territorio di Settimo. Si tratta, in particolare, dell’infrastruttura ciclopedonale che è stata installata come scavalco dell’autostrada Torino-Aosta, a pochi metri di distanza dal centro commerciale di Settimo Cielo. Il collegamento sarà utilizzabile dagli utenti a partire dal prossimo mese di maggio, una volta terminate le ultime operazioni di collaudo e aperto lo scavalco ferroviario posto sullo stesso percorso ciclopedonale. L’infrastruttura, infatti, rientrerà infatti nel più ampio progetto di Tangenziale Verde.

Il collegamento tra comuni

Tangenziale verde, un progetto di collegamento tra comuni che potrà concretizzare la connessione tra Settimo Torinese e molti altri comuni della Città Metropolitana di Torino e, in particolare, connettendo il Parco Fluviale del Po con le reti ciclabili di Borgaro Torinese. E fino alla Reggia di Venaria, importante centro che nel corso degli ultimi anni ha aumentato il proprio bacino di “turismo” anche locale grazie alla residenza sabauda e alle iniziative che sono state organizzate sul territorio.

I prossimi cantieri

E’ previsto invece per la metà di maggio il “varo” dell’ulteriore attraversamento ciclopedonale che è stato inserito nel cronoprogramma degli interventi da realizzare sul territorio cittadino. Si tratta, in particolare, di quello che sarà posizionato nell’area di via Costituzione – parco Castelverde. Un collegamento di vitale importanza dopo che, ormai da anni, vengono segnalati numerosi casi di attraversamenti di persone sui binari. Una situazione di particolare rischio, considerando la grandissima frequenza di treni in transito sulla linea ferroviaria storica della Torino-Milano.

Leggi anche:  Lotta alla droga, arrestati 19 spacciatori

Il commento del sindaco

Soddisfatto il primo cittadino per l’opera che è stata realizzata negli ultimi mesi e che, finalmente, è stata installata.

L’apertura del nuovo scavalco segnerà un ulteriore passo in avanti verso una città ed un territorio sempre più a misura d’uomo, sostenibile ed accogliente verso sportivi e turisti- commenta Fabrizio Puppo -. il nuovo collegamento permetterà a sempre più persone di scoprire, in sicurezza, il nostro territorio sulle due ruote. Lo scavalco ciclopedonale era un’opera da tempo necessaria, e agli inizi della bella stagione avremo finalmente modo di aprirla: da maggio sarà fruibile per tutti”.