Per prevenire il degrado sociale e la criminalità diffusa sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio in diverse aree della città

Controlli intensificati nelle aree di degrado

Il Questore di Torino ha disposto l’intensificazione delle attività di presidio e controllo del territorio i determinate aree della città. L’obiettivo è quello di prevenire il degrado sociale e la criminalità diffusa. E’ stato definito un piano di controllo nelle zone di degrdo urbano che si inserisce in un contesto di riqualificazione urbanistica e promozione della cultura della legalità.

Le zone calde

Inizialmente i servizi di controllo si concentreranno nella zona di Piazza XVIII Dicembre dove si registrano svariati episodi legati a reati e disturbi della quiete pubblica. I controlli si estenderanno poi nell’area sita tra via San Massimo, via dei Milla, Via Gioliti e via S. Francesco da Paola. Queste aree individuate sono spesso frequentate da giovani, anche stranierei, soliti allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti.

Nel mirino anche San Salvario e Barriera di Milano

Il Commissariato Barriera Nizza intensificherà il controllo nel quartiere di San Salvario per contenere e contrastare i fenomeni di illegalità legati sempre allo spaccio di sostanze stupefacenti e alla prostituzione. Anche la movida incontrollata è nel mirino dei provvedimenti per poter assicurare migliori condizioni di vivibilità per i cittadini. Verranno rafforzati i servizi di vigilanza anche nella zona di Barriera di Milano, in particolare il quartiere Montanaro.