Killer e latitante internazionale si nascondeva a San Mauro. Sull’uomo pendeva un mandato di cattura internazionale, è responsabile dell’omicidio di un giornalista.

Si nascondeva a San Mauro

Sono stati i carabinieri della stazione di San Mauro ad arrestare Aleksejs Rustanovs, il 29enne lettone accusato di aver ucciso un giornalista nel 2016. I militari hanno trovato l’uomo, latitante, nascosto in un albergo di San Mauro, in compagnia di una donna. E’ successo ieri notte.

Killer e latitante

L’uomo è ritenuto a capo di un’associazione criminale con finalità di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e armi. Inoltre, è responsabile dell’omicidio di Martin Kok, giornalista olandese, ucciso nel 2016 dopo aver pubblicato i nomi degli appartenenti all’organizzazione stessa. Su lui pendeva quindi un mandato di cattura europeo.

L’arresto

Ieri notte, i carabinieri hanno eseguito un controllo alle schede alloggiati e hanno identificato il cittadino lettone colpito da mandato di arresto europeo emesso dalle autorità scozzesi. L’accusa è di omicidio volontario, rapimento, sequestro con presa di ostaggi, furti con uso di armi, traffico di stupefacenti, traffico di armi munizione ed esplosivi, criminalità informatica, riciclaggio e lesioni gravi.

Leggi anche:  Finge di essere incinta per estorcere 50mila euro, arrestata

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!