Ladri di biciclette sfortunati vengono beccati dalla mogli del proprietario della bici che avevano appena rubato e finiscono in manette.

Ladri di biciclette sfortunati

Avevano adocchiato una bella bicicletta elettrica assicurata a un cancello. Pensando di non essere visti da nessuno, dopo aver rotto le catene che la tenevano ancorata alle inferriate, l’hanno presa di peso e si sono allontanati.

Beccati…

La moglie del proprietario però, scesa per fare la spesa, li ha incrociati e riconoscendo il modello della bici, ha chiesto loro spiegazioni. La coppia, un uomo di 44 anni e la compagna di 47, non le hanno risposto e l’hanno ignorata. La signora così non ha perso tempo e ha avvisato il marito, che a sua volta ha chiesto l’intervento di una pattuglia all’indirizzo ove i due sono stati visti entrare.

L’intervento degli agenti

Una volta giunti sul posto gli agenti hanno suonato il campanello dell’abitazione ma i due malviventi si sono finti assenti e hanno tentato di non rispondere al citofono ma alla fine i poliziotti sono riusciti comunque a entrare e hanno rinvenuto proprio la bicicletta rubata, del valore di 1200 € circa.

Leggi anche:  Alla guida di un furgone perde il controllo prima della curva delle 100 lire, è grave

Arrestati

I due responsabili hanno entrambi numerosi precedenti specifici contro il patrimonio; sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.