Ladri infami rubano le offerte della chiesa. E’ accaduto nella Chiesa di San Pietro in Vincoli di Settimo Torinese.

Rubano le offerte

Hanno atteso che l’ultima Messa di venerdì, quella delle 18, fosse terminata e che la Chiesa di San Pietro in Vincoli fosse ormai deserta per farsi chiudere dentro. Una volta chiuso il portone d’ingresso principale del duomo del centro storico sono entrati in azione. Una persone, forse addirittura due, si sono nascoste all’interno della parrocchia per mettere a segno un vero e proprio furto. Nel mirino non ci sono finiti arredi sacri o paramenti, ma il contenuto delle cassette delle offerte distribuite lungo le navate della San Pietro in Vincoli, prima di uscire, come se nulla fosse e soprattutto indisturbati, dall’ingresso principale, dopo aver rotto un pesante lucchetto con cui ogni sera viene “sigillato” il portone della Chiesa.

La scoperta

L’amara scoperta di quanto accaduto tra la serata e la notte tra venerdì 4 e sabato risale alla mattinata del 5 gennaio quando don Patrick Hemboi si è avvicinato al portone della chiesa e l’ha trovato socchiuso. Il sospetto che fosse accaduto qualcosa è stato immediato, così la chiamata ai carabinieri della Tenenza di via Regio Parco che, intorno alle 7.30, si sono recati in parrocchia per il sopralluogo all’interno della Chiesa storica.
Evidentemente amareggiato il parroco don Antonio Bortone. «Sono più i danni che hanno provocato che i soldi che devono essere riusciti a portare via». Difficile stabilire l’entità del “bottino” trafugato dalle cinque cassette forzate e svuotate, ma si stima che potessero contenere tra i 150 e i 200 euro raccolti con le offerte dei fedeli. «E’ chiaro che un episodio del genere susciti dispiacere in tutti quanti noi e nella comunità: le offerte rubate sono quelle delle persone e dei fedeli che hanno prestato il loro aiuto, così come era capitato in passato per un episodio analogo avvenuto nella parrocchia della San Vincenzo». Il ladro, o i ladri, durante il colpo, non si sono limitati alle cassette delle offerte. «Hanno anche tentato – conferma don Antonio Bortone – di entrare nella sagrestia grande, forzando il nottolino della porta. Per fortuna, però, non sono riusciti ad accedervi».

Leggi anche:  Perde il controllo dell'auto e finisce fuori strada

Il nascondiglio

Possibile, inoltre, che i malviventi si siano nascosti tra i confessionali e il coro posto dietro l’altare. «E’ qui – conclude don Antonio – che abbiamo trovato persino una bottiglia di birra abbandonata a terra tra gli arredi». «Purtroppo capitano anche questi spiacevoli episodi, così il senso di insicurezza aumenta, ma la vita va avanti». Così come vanno avanti anche le indagini dei carabinieri di Settimo impegnati a ricostruire la dinamica del furto e a cercare di mettersi sulle tracce dei malviventi.

Leggi anche: Ladri rubano le offerte in chiesa parrocchiale

Rubano offerte del presepe