Mais avvelenato fa strage di capre: un fatto incredibile quello scoperto l’altro giorno ad Arborio. Qualcuno ha deliberatamente sparso bocconi avvelenati.

Mais avvelenato fa strage di caprette nei boschi di Arborio

Qualcuno ha deliberatamente sparso granturco avvelenato nei boschi di Arborio e a farne le spese sono state cinque caprette morte e un’altra decina rimaste intossicate. Questo è quanto trapela dalle prime indicazioni su un fatto avvenuto venerdì tra le radure del paese. Lo riporta notiziaoggivercelli.it. A fare la tragica scoperta è stato il pastore proprietario del gregge.

Lo sconcerto del sindaco

«Di fronte alla scuola, c’è una stradina che conduce ad un boschetto dove un pastore è solito portare i suoi animali a pascolare – ha raccontato il sindaco Annalisa Ferrarotti -. Ebbene l’altro giorno si è trovato con alcuni capi morti e altri che non stavano bene. Sono partite le indagini da parte delle forze dell’ordine. I cumuli di granturco avvelenato sono stati sottoposti ad analisi e coperti con delle tele per fare in modo che altri animali non se ne nutrano».

Leggi anche:  Omicidio Prinzi, trovata la sua auto

A Brandizzo invece…

A dicembre una moria di ungulati aveva preoccupato molto il Chivassese perché, a che in questo caso, erano stati usati dei veleni. Una situazione che aveva lasciato tutti senza parole e che preoccupa doppiamente. A preoccupare è sia il fatto che c’è qualcuno che “semina” abbondanti quantità di veleno tali da uccidere un animale della stazza dei cinghiali sia perchè l’abbandono sconsiderato del veleno potrebbe essere causa anche della morte di altri animali.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!