Maltempo sul territorio: la conta dei danni. E’ l’indomani, il giorno dopo, che in città si fa la conta dei danni causati dal maltempo di ieri, lunedì 29 ottobre.

Maltempo sul territorio

Pioggia battente e vento forte, la giornata di lunedì 29 ottobre è stata caratterizzata da una violenta precipitazione che ha causato disagi su tutto il territorio di Settimo e dei comuni limitrofi. Alberi abbattuti e numerosi interventi dei vigili del fuoco. Nel solo torinese, infatti, le chiamate ai soccorsi hanno superato le 160. Ma anche a Chivasso i danni sono stati ingenti.

La conta dei danni

Rami e in alcuni casi alberi battuti dalla forza del vento. Sono le macchine parcheggiate ad aver avuto la peggio. A Settimo, ad esempio, una pianta è precipitata su alcune vetture in sosta nella zona dell’area mercatale di via Modigliani. Gli operai della Ditta Cribari hanno lavorato fino a notte per rimuovere i tronchi. Fortunatamente non sono state coinvolte persone.

In collina

Disagi anche in collina.
A San Mauro i volontari del gruppo comunale di Protezione civile hanno monitorato il livello di rii e del fiume Po. Preoccupazione invece per il Famulato Cristiano, in via Moncanino, dove le infiltrazioni d’acqua hanno trasformato i locali sotterranei in veri e propri torrenti. Inoltre, il livello dell’acqua nel vano ascensore ha bloccato il suo funzionamento.

A Castiglione invece, in via Della Fornace, il forte vento ha piegato alcuni alberelli. Sarà infatti necessario l’intervento del Comune per la loro messa in sicurezza.

A Gassino il forte vento ha rotto un vetro alla scuola Collodi. Immediato l’intervento della protezione civile, sul ponto per garantire la messa in sicurezza e la protezione dalla pioggia. In giornata la ditta incaricata dal Comune procederà al ripristino del vetro. Nella zona cimitero, invece, un albero è caduto proprio a causa delle forti raffiche di vento e per tutta la giornata il camposanto rimarrà chiuso al pubblico.