Sono stati presi i rapinatori della tabaccheria di Torino.

Presi i rapinatori

Continuano i servizi straordinari per rinforzare il controllo del territorio nel periodo delle festività natalizie. Questa volta nella rete dei carabinieri sono finiti due rapinatori sorpresi subito dopo aver rapinato la tabaccheria di via Montebello, a Torino.

Il sequestro

Con i volti coperti con maschere in lattice e passamontagna e armati di pistola, hanno sequestrato la proprietaria, una donna di 80 anni, nel retro del locale e hanno portato via contanti e stecche di sigarette. “Stia tranquilla non le facciamo niente”, le hanno detto dopo averla spinta con forza e fatta cadere a terra.

L’intervento

I militari sono interventi dopo aver visto i due rapinatori uscire dalla tabaccheria con i volti ancora coperti da maschere in lattice e passamontagna. La perquisizione a casa e in macchina ha permesso di sequestrare una pistola scenica, priva di tappo rosso e canna forata, completa di caricatore, un passamontagna, un paio di guanti in lattice, 795,30 euro, provento della rapina, tre stecche sigarette, una maschera in lattice e una bomba a mano inattiva. I due rapinatori, due italiani di 47 e 57 anni, sono sospettati di aver commesso altre rapine, armati con pistola e bomba a mano.

Leggi anche:  Obbliga la moglie a prostituirsi, indagano i carabinieri

Leggi anche: Arrestati rapinatori colpirono una tabaccheria del centro