Maschere in lattice e pistole: arrestati i due rapinatori seriali. I due avevano commesso già altre rapine, sequestrando anche una persona.

Maschere in lattice e pistole

Un supermercato e alla reception di un hotel, ma prima anche a una tabaccheria dove avevano sequestrato la titolare dell’attività commerciale. Sono i colpi messi a segno da una coppia di torinesi, arrestati dai carabinieri della Stazione Torino La Falchera, autori di colpi a mano armata con il volto coperto da maschere.

Maschere in lattice e pistole: arrestati i due rapinatori seriali
Maschere in lattice e pistole: arrestati i due rapinatori seriali

Il video che li incastra

Sono le immagine delle telecamere di videosorveglianza dell’hotel in cui hanno fatto la rapina ad aver incastrato i due, quasi un mese dopo il colpo messo a segno nel supermercato. Entrambe le rapine sono state fatte nel quartiere Barriera di Milano a novembre e a dicembre 2018. Il video e le testimonianze hanno permesso di identificare i due rapinatori. I due sono stati arrestati e dovranno rispondere a vario titolo delle due rapine aggravate in concorso.

Il precedente con sequestro

La coppia di malviventi, composta da un 58enne e un 48enne di Torino, era già stata arrestata in flagranza il 27 dicembre scorso, quando avevano derubato la titolare della tabaccheria in via Montebello 9. Si erano fatti dare un bottino di 800 euro in contanti prima di rinchiuderla nel retro del negozio. In quell’occasione, i carabinieri avevano sequestrato una pistola scenica, priva di tappo rosso e canna forata, completa di caricatore, un passamontagna, un paio di guanti in lattice, una maschera in lattice e una bomba a mano inattiva.