Una famiglia residente in via Trento è rimasta intossicata dalle esalazioni di monossido di carbonio.

Monossido di carbonio, famiglia intossicata a Settimo

Un’intera famiglia residente a Settimo, in via Trento (quartiere Borgo Nuovo) è rimasta intossicata dalle esalazioni di monossido di carbonio causate dal malfunzionamento di una caldaia dell’appartamento. Sarebbe stato un guasto tecnico a provocare, nella prima mattinata di oggi, la fuoriuscita della sostanza che ha intossicato i quattro componenti della famiglia.

In quattro in ospedale, anche due bimbi piccoli

Dopo la richiesta dei soccorsi sul posto sono intervenuti i sanitari del 118. Sono stati loro, con un’ambulanza medicalizzata, a trasferire la mamma e i suoi due figli (secondo quanto si apprende rispettivamente di 2 mesi e 2 anni) all’ospedale Maria Vittoria di Torino, in “codice giallo”. Il papà, invece, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso.

I sintomi accusati dai componenti del nucleo familiare sono quelli tipici da intossicazione di monossido di carbonio e, quindi, forte mal di testa e stato soporoso. Per fortuna nessuno dei quattro componenti sarebbe in pericolo di vita.

I soccorsi

Sul posto, insieme ai sanitari del 118 sono intervenuti anche i Vigili del fuoco della squadra 61 di Torino Stura, insieme ai colleghi del reparto Nbcr. In via Trento, per le operazioni di rito sono intervenuti anche i carabinieri della Tenenza di via Regio Parco. Nel frattempo, al Borgo Nuovo, è intervenuto anche il personale dell’Asl per le verifiche del caso.

Leggi anche:  Animali morti nascosti nei sacchi neri