Morto l’uomo più anziano d’Italia: abitava a Torino Salvatore Cavallo e, per i suoi primi 110 anni, aveva ricevuto la visita del sindaco Chiara Appendino.

Morto l’uomo più anziano d’Italia

Si è spento oggi, giovedì 11 luglio 2019, l’uomo più anziano d’Italia. Il supercentenario Salvatore Cavallo, infatti, aveva spento il 16 maggio le sue prime 110 candeline, un traguardo che l’aveva visto raggiungere la vetta ed esser così la persona più anziana della Penisola.

La sua vita

Salvatore Cavallo erano il 16 maggio del 1909 in Sicilia, più precisamente a Vittoria. Era stato uno dei soldati che aveva preso parte alla battaglia di El Alamein. Era riuscito a sopravvivere ed evitare così la fucilazione. Dopo la guerra aveva scelto di lasciare il Sud. Prima trasferendosi a Milano, dove aveva conseguito anche la laurea in agraria. Poi aveva traslocato a Torino dove aveva insegnato e, nel tempo, era stato nominato anche preside. Una grande storia la sua che aveva colpito anche il sindaco Chiara Appendino che con lui aveva festeggiato i suoi 110 anni.

Leggi anche:  Bottino da record all’outlet: dal parmigiano ai videogiochi

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!