Morto Michele Zaffino la scelta generosa della famiglia.

Morto Michele Zaffino

Settimo piange ancora la scomparsa di Zaffo, il papà di 47 anni scomparso a causa di un malore che lo ha colto all’improvviso sul posto di lavoro. Ai funerali del settimese Michele Zaffino, celebrati martedì mattina alla San Giuseppe Artigiano al Villaggio Fiat di Settimo, c’erano centinaia di persone. Familiari, amici, colleghi dello stabilimento e tantissimi settimesi comuni che nel corso degli anni avevano conosciuto Michele e che avevano imparato ad apprezzarlo per la sua gentilezza e la sua simpatia.

Cordoglio nel mondo del tifo sportivo

L’amore di Michele per la “sua” Juventus era noto a tutti. Era un pilastro fondamentale per lo Juventus Club Terza Stella Doc di Settimo, di cui faceva parte da anni come membro del direttivo. “Era sempre presente – ricorda il presidente Luca Rivoira -. E’ stato proprio grazie anche al suo impegno incondizionato se il nostro club è cresciuto nel corso degli anni”.
“Prima che essere un socio del nostro club, Michele Zaffino è stato per tutti noi un vero amico, una persona sempre disponibile e pronta a farsi in quattro per gli altri”.

Leggi anche:  Ancora arresti in Barriera di Milano
Morto Michele Zaffino
Morto Michele Zaffino

La scelta generosa dopo la morte

La famiglia di Michele Zaffino, la moglie Raffaella e il figlio Federico, hanno deciso di dare il consenso all’espianto degli organi di “Zaffo”. Una scelta che rispecchia il cuore grande di Michele. “E’ stato di fondamentale importanza per le vite di ognuno – raccontano commossi gli amici sul sagrato della Chiesa -. La scelta di donare i suoi organi permetterà di salvare altre vite e di far vivere ancora una parte di Michele che resterà indimenticato nei cuori di tutti noi”.