Muore in cortile dopo aver parcheggiato l’auto. Luigi Grecci si è spento ieri, mercoledì 31 ottobre nella sua proprietà di Venaria.

Muore in cortile

“Metto via l’auto e ci vediamo a casa”. Potrebbero essere state queste le ultime parole che Luigi Grecci classe 1930 ha sussurrato alla moglie che era andata in panetteria a comprare il pane prima della giornata di festa con la famiglia.

La tragedia

L’anziano, mercoledì intorno a mezzogiorno, ha fatto in tempo a mettere l’auto nel box in vai San Francesco D’Assisi, quando, per un malore, si è accasciato a terra battendo la testa al suolo.

Inutili i soccorsi

Sul posto i motociclisti della Polizia Municipale e i soccorritori del 118 sopraggiunti con due ambulanze, una delle quali medicalizzata, che hanno invano cercato di rianimare l’uomo.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!