Non c’è quasi operazione contro la ‘ndrangheta, da qualche anno a questa parte, senza il coinvolgimento di Bruno Trunfio.

Nuovi guai per Trunfio

Non c’è quasi operazione contro la ‘ndrangheta, da qualche anno a questa parte, senza il coinvolgimento di Bruno Trunfio, 49 anni, noto per essere stato assessore del Comune di Chivasso.  Arrestato nell’ambito della «Minotauro», convitato di pietra della «Colpo di Coda», nel 2017 Trunfio era stato coinvolto anche nella «Bellavita», operazione dei Ros su quintali di droga smerciati tra Italia e Spagna grazie al suo supporto logistico.

Operazione Geenna

Ora, il suo nome compare nelle carte della «Geenna», operazione che nei giorni scorsi ha svelato i pericolosi intrecci tra malavita e politica nei palazzi del potere della Valle d’Aosta. A siglarla, mercoledì 23 gennaio, i Carabinieri del Ros e del Gruppo di Aosta, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Torino su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

Il caso

Secondo le accuse, Bruno Trunfio avrebbe acquistato da Bruno Nirta (considerato promotore ed organizzatore della Locale di Aosta) 500 grammi di cocaina per una cifra di 20 mila euro, il tutto con la «collaborazione» di Carlo Maria Romeo (notissimo avvocato torinese, che si è subito dichiarato estraneo ai fatti contestati).
I provvedimenti scaturiscono da un’attività investigativa avviata nel 2014 dal Nucleo Investigativo di Aosta e dal Ros nei confronti di diversi esponenti della criminalità organizzata calabrese presenti nel capoluogo valdostano. I successivi approfondimenti hanno consentito agli investigatori di ipotizzare l’esistenza di un sodalizio ‘ndranghetista, operante in Valle, riconducibile principalmente alla cosca Nirta-Scalzone di San Luca, e di far emergere l’esistenza di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti tra la Spagna e l’Italia.

Leggi anche:  Scoperto il magazzino del falso "sotto casa": 150mila articoli sequestrati

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!